29
Nov 16

RASSEGNA STAMPA SiderWeb 18 NOVEMBRE 2016 - ORI Martin: presentato iRecovery

L’acciaio si conferma tra i principali attori del concetto di economia circolare. E non solo per la tecnologia produttiva che non permette a nessun suo ingrediente di essere definito rifiuto. Un ulteriore esempio di tale condizione è rappresentato da i-Recovery (nella foto in alto, un'immagine della presentazione di questa mattina), progetto presentato quest’oggi da ORI Martin, realizzato con la collaborazione impiantistica di Tenova e Turboden.

Come comunicato dalla società bresciana, prima dell’adozione di i-Recovery, nel processo di produzione dell’acciaio andava disperso fino al 30% dell’energia immessa. Una consistente quota di calore presente nei fumi del forno, pertanto, prima di essere rilasciata, veniva raffreddata per ottemperare alla normativa vigente in materia ambientale. La tecnologia adottata da ORI Martin consente di convogliare quel calore in un impianto che ne evita la dispersione e ne consente il recupero attraverso la generazione di vapore che verrà in parte trasformato in energia elettrica e in parte in energia termica.

Qualche numero. i-Recovery fornirà ogni anno il riscaldamento equivalente al fabbisogno di circa 2mila famiglie durante la stagione invernale, mentre in estate produrrà energia elettrica pari alle esigenze di 700 nuclei famigliari. L’impianto è il risultato di un investimento di circa 12 milioni di euro, 2,5 milioni di euro dei quali frutto del contributo dell’UE inserita nel progetto Pitagoras.

Fonte: siderweb La comunity dell'acciaio, 18/11/2016 - firma F.B.